RIVITALIZZARE LE CELLULE

Tra i vari trattamenti disponibili con REAC Technology, il protocollo di Ottimizzazione Tissutale Metabolica (MO 15/30 minuti) è stato studiato allo scopo di ottimizzare il metabolismo cellulare, nucleo centrale della vita biologica dell’organismo. La tecnologia REAC permette di convogliare il campo Bioelettrico Endogeno (EBF) verso i tessuti biologici sofferenti. L’assorbimento di questo campo da parte delle cellule, induce una riorganizzazione bioelettrica e biochimica delle microstrutture cellulari a tutti i livelli. Questo genera una rimodulazione della polarità cellulare (cell polarity) intesa come un insieme di fenomeni molecolari e fisici, associati alla generazione di campi elettrici e di oscillazioni meccaniche e luminose, capaci di modulare profondamente l’architettura e la funzionalità di cellule somatiche e staminali. Il processo di ottimizzazione Metabolica coinvolge anche le funzioni mitocondriali dove avviene la produzione di energia (ATP) attraverso ossigeno e glucosio. L’Ottimizzazione del metabolismo mitocondriale oltre cha ad aumentare il rendimento energetico cellulare, riduce significativamente la produzione di radicali liberi, ROS, minimizzando i processi di iperossidazione.

L’utilizzo clinico di MO è molto ampio. Dal momento che l’azione terapeutica è orientata alle cellule, è più facile osservarne gli effetti nelle patologie dermatologiche, dove le manifestazioni di sofferenza cellulare si evidenziano sulla pelle. Per esempio nella cura della psoriasi, si trattano le zone cutanee dove la patologia risulta più invalidante, come accade per le mani piedi o volto. Nelle lesioni pre-cancerose della pelle più esposta a prolungata esposizione alla luce solare (foto-invecchiamento), come viso o dorso delle mani (macchie della senescenza). Un’indicazione frequente per cui il protocollo MO risulta molto utile, è nella cura e prevenzione della Sindrome Metabolica. Disfunzione neuro endocrina infiammatoria che si manifesta nel 35% della popolazione generale occidentale (Europa e USA) dopo i 50 anni. Disordine generato da diverse condizioni disfunzionali quali: obesità in particolare alla regione addominale  con accumulo di grasso bruno periviscerale che, in quanto tessuto immuno-endocrino disfunzionale, genera anomalie glicemiche ed infiammatorie, diabete di tipo II  per insulinoresistenza, aumentato rischio di incidenti cardio e cerebro vascolari, per concomitante presenza di ipertensione arteriosa, dislipidemia (aumento del Colesterolo LDL ossidato) e disfunzione endoteliale (condizione che favorisce la formazione di placche nelle arterie ed il rischio di trombosi acuta).

In generale MO è utile ovunque serva “rivitalizzare” il tessuto sofferente, in quanto è un trattamento che fa parte del programma anti-aging che comprende i protocolli di trattamento di: Ottimizzazione Circolatoria (CO), Modulazione della Infiammazione Cronica che esita di fibrosi (ACT), Ottimizzazione Riparativa (RPR).