PRINCIPALI PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO  applicabili con REAC B.E.N.E  per uso ambulatoriale:

Trattamenti di NEURO-OTTIMIZZAZIONE

  • Ottimizzazione Neuro Posturale (NPO);
  • Ottimizzazione Neuro Psico Fisica (NPPO);
  • Ottimizzazione Neuro Muscolare (NMO);
  • Neuro Modulazione Antalgica (ANM).

 

Trattamenti di BIO-OTTIMIZZAZIONE

  • Ottimizzazione Tissutale base (TO-B);
  • Ottimizzazione Tissutale Circolatoria (CO);
  • Ottimizzazione Tissutale ACT (Infiammazione-Fibrosi);
  • Ottimizzazione Tissutale Metabolica (MO);
  • Ottimizzazione Tissutale Riparativa (RPR-15-30)

 

  • Tutti i protocolli sono parte del programma Bio Neuro Enhancement – Dynamic Antiaging Approach (BNE-DAA) – per gestire al meglio i disturbi associati alla Senescenza.

 

La REAC Technology, in quanto piattaforma tecnologica (marchio registrato:www.asmed.net), è costituita da vari protocolli di trattamento in grado di produrre effetti terapeutici orientati o al Sistema Nervoso (Neuro-Ottimizzazione), oppure direttamente ai tessuti malati (Bio-Ottimizzazione).

Per mezzo dei trattamenti di Neuro-Ottimizzazione (NPO-NPPO) si ottengono effetti terapeutici orientati alla modulazione delle funzioni fisiologiche che si trovano ad essere alterate nell’organismo. Ciò avviene tramite il  ruolo svolto dal Sistema Nervoso Vegetativo o Autonomo che regola tutte le funzioni fisiologiche del corpo. Inoltre, gli stessi tipi di trattamento di Neuro-Ottimizzazione (NPPO), divengono un utile presidio medico non farmacologico per la gestione delle patologie ad espressione psichica, come nel caso dei disturbi d’ansia o delle sindromi depressive. L’effetto terapeutico che si osserva sul piano psichico è dovuto ad un processo di motulazione/ottimizzazione dei flussi ionici trans-membrana delle cellule nervose (neuroni),  che rimette in equilibrio il livello dei neurotrasmettitori iono-dipendenti, che fanno funzionare il cervello in senso eccitatorio (Glutammato) o inibitorio (GABA). Sistema on/off  (Glutammato/GABA) il cui riequilibrio risulta fondamentale per gestire “la giusta misura” di produzione, durata e distribuzione di tutti gli altri neurotrasmettitori (noradrenalina, seorotonina, dopamina etc) che esplicano funzioni più specifiche e selettive all’interno di precise aree del SNC.

Tramite i trattamenti di Bio-Ottimizzazione, è possibile intervenire in numerose condizioni di sofferenza di tessuti biologici, provocati da patologie acute post traumatiche oppure croniche degenerative. Attraverso differenti tipi di trattamento di Bio-Ottimizzazione, si possono correggere alterazioni del microcircolo tissutale (CO), migliorare significativamente il metabolismo intracellulare (MO), bio-riparare danni extra o intra cellulari (RPR), attivare processi bio-rigenerativi (RGN).

 

Modalità di somminstrazione dei trattamenti Neuro-Ottimizzazione

NPO (Ottimizzazione Neuro Posturale): unica applicazione di brevissima durata (250 ms), somministrata in un punto specifico del padiglione auricolare. La sonda utilizzata (convogliatore asimmetrico) è dotata di un puntale metallico con punta arrotondata, del diametro di pochi millimetri.

NPPO (Ottimizzazione Neuro Pisco Fisica): un ciclo si compone di 18 applicazioni. Ogni applicazione si somministra in 7 punti specifici del padiglione auricolare, sequenziati secondo un ordine preciso (durata complessiva del trattamento pochi secondi). La sonda utilizzata è la stessa della NPO. Si possono somministrare più applicazioni di seguito nella stessa giornata, distanziate di almeno 1 ora tra loro, con un massimo di 4 applicazioni al giorno, anche in giorni consecutivi. E’ pertanto possibile concentrare il trattamento in pochi giorni, quando necessario, in base alle esigenze pratiche/logistiche del paziente. Normalmente il ciclo di 18 applicazioni si somministra in tre/quattro settimane. Il trattamento si può anche somministrare più lentamente (2 mesi), facendo però attenzione a non interrompere il trattamento per un periodo superiore a 15 giorni, per non indebolire il risultato terapeutico che necessita di continuità temporale.

NMO (Ottimizzazione Neuro Muscolare): si utilizzano sonde laminari (pellicole di alluminio spcificamente studiate per REAC) che fungono da sonda convogliatore asimmetrica, collegate con morsetti al dispositivo REAC, che vengono applicate in zone del corpo che necessitano di Ottimizzazione Neuro Muscolare: arti inferiori, tronco,  arti superiori. Le zone da trattare variano in base all’indicazione medica. La durata dell’applicazione è di poco inferiore a 10 minuti. Le sonde devono essere applicate secondo schemi predefiniti sui 2 arti  contemporanemante, in gruppi muscolari tra loro funzionalmente agonisti/antagonisti controlaterali, allo scopo di ottimizzare la sincronia e la sinergia della forza muscolare dei muscoli trattati. I cicli consistono in  10-12 trattamenti agli arti inferiori, 4 al tronco, 8 agli arti superiori. Protocolli molto utilizzati nella riabilitazione avanzata neurologica in esiti di lesioni del SNC, ortopedica nel pre e post operatorio per protesi articolari, in ambito sportivo nel soggetto sano, per ottimizzare le prestazioni atletiche.

ANM (Neuro Modulazione Antalgica): somministrabile solo con Tecnologia REAC di nuova generazione (B.E.N.E). Si utilizza la sonda laminare applicata alla regione coporea dove è presente la lesione nervosa. La durata di ogni singolo trattamento è di 15 minuti. Il numero delle applicazioni può variare in funzione del quadro clinico, fino ad arrivare a 18 applicazioni nei casi di grave dolore cronico neuropatico/neurogenico.

 

Modalità di somminstrazione dei trattamenti di Bio-Ottimizzazione

N.B: Tutte le applicazioni di Bio-Ottimizzazioni si effettuano con sonda convogliatore di tipo laminare (speciale pellicola di alluminio) a contatto con la superfice coporea su cui è indicato il trattamento. Gli effetti terapeutici che si producono, non ha limiti di profondità (non si limita alla superfice della cute) ed anche se si sviluppa prevalentemente nella regione trattata, tende nel tempo a diffondersi in tutto l’organismo, dove “ce ne è bisogno”. Gli effetti terapeutici, indipendentemente dalla velocità di somministrazione dei trattamenti (più o meno concentrati), necessitano per concludersi di circa 6 mesi.

 

TO-B (Ottimizzazione Tissutale Base): trattamento intermedio tra Neuro e Bio-Ottimizzazione, in quanto in questo protocollo, il ruolo principale che esplica il risultato terapeutico, è svolto dal Sistema Nervoso Autonomo che agendo sul tessuto periferico sofferente, modula localmente l’infiammazione ed il  flusso microcircolatorio. Durata dell’applicazione di poco inferiore a 10 min, più il tempo necessario per la preparazione. Cicli di 6 applicazioni nei casi acuti, 12/18 nei problemi cronici se indicate in alternativa al trattamento ad azione esclusivamente  cellulare di tipo Bio-Riparativo (RPR).

TO-CO (Ottimizzazione del Microcircolo): applicazioni locali della durata di 15 minuti nei tessuti affetti da disturbi circolatori arteriosi o venosi o linfatici o condizione di edema acuto da compressione. Il numero di applicazione:  6 nei casi acuti, sino a 12/18 delle forme croniche.

TO-MO (Ottimizzazione Metabolica): trattamento diretto alle cellule, si applica nelle aree corporee affette da patologie le cui cause (fisopatologia) possono essere fatte risalire ad alterazioni dell’attività del funzionamento metabolico celluare. Durata del trattamento 15 min. Numero di applicazioni: 12/18, secondo le indicazioni mediche.

TO-ACT (Modulazione Fibrosi-Infiammazione): trattamenti locali applicati a tessuti corporei compromessi da alterazione fibrotiche, provocate da processi infiammatori con andamento ricorrente. Durata 15 min, numero applicazioni: 12/18 a seconda delle indicazioni mediche.

TO-RPR (Ottimizzazione Riparativa): trattamenti ad effetto bioriparativo intra ed extracellulare, applicabili localmente a qualsiasi tessuto che abbia subito una lesione acuta recente (fratture, ferite etc) o cronica evolutiva (artrosi etc). Moduli di trattamento della durata  di 15 e di 30 minuti, con numero di applicazioni da 6-12-18-24, a seconda dell’indicazione medica.

Tutti i trattamento di Bio-Ottimizzazione, eccetto TO-B, necessitano del dispositivo B.E.N.E.

Esistono altri tipi di trattamento di Bio-Ottimizzazione, in fase di sviluppo e di studio o già testati e somministrabili presso l’Istituto Rinaldi Fontani, come nel caso dei protocolli Bio-Rigenerativi (TO-RGN) che necessitano di decine di ore di trattamento consecutivo (6-8 ore al giorno) e continuativo per attivare processi autorigenerativi di organi affetti da patologie degenerative (cervello, cuore, ossa). Per informazione: www.irf.it.